LiberCensor

Politica



Dalla scimmia all'uomo, attraverso passaggi noti a tutti grazie ai sussidiari delle scuole elementari. Ma sul processo di ominazione si sono fatte anche altre ipotesi, e qui Bolk ce ne consegna una valida: non siamo scimmie evolute, ma scimmie mancate.


Qual è la struttura della temporalità? Oppure: com'è fatto il tempo? Questione antica, e non banale se appena la si prende sul serio. Se solo si coglie la decisiva definizione dell'uomo come essere storico.


Oliver Sacks conduce un viaggio alla ricerca del Sordo che si "cela" dietro alla sordità. Un impegno questo, che vale la lettura di un testo definito, in primis da chi lo bistratta, un classico-oramai.


Uccidere su commissione, e a prezzi modici. Di Battista vuole offrirci qui una lettura di questa particolare forma di aggressività intraspecifica, ma non con piglio meramente descrittivo. Pare voglia delineare un'antropologia della violenza.


La democrazia è il governo in mano non a pochi, ma ai più. Ecco ben sintetizzato un giudizio diffuso, e però insufficiente e parziale. In questo libro Canfora ha il non piccolo merito di aiutarci a imbastirne una critica.




La nostra è una specie divisa, che per definirsi deve separare animalità e umanità. Agamben non tenta qui di trovare una nuova articolazione delle due componenti, ma di pensare una vita che possa esser vissuta nello iato che le separa.


Un classico della manualistica per quel che riguarda storia e teoria delle istituzioni, che (come ogni manuale) cela una buona porzione di non detto. Vi si annidano infatti una concezione del potere e della soggettività con cui è necessario fare i cont