LiberCensor

Linguistica


Riscoprire un libro del genere è come spolverare vecchi volumetti quasi buoni a niente, casuali regali di una qualche bancarella che frequentavamo mille anni fa, noi "me" che ancora aveva tempo di andare a passeggio. Eppure però lo comprammo.


L'essere umano pare costretto a definirsi separandosi tra una parte bestiale e una raziocinante. È possibile fare diversamente, ad esempio sottolineando l'aspetto assolutamente materico di ciò che pare incorporeo: il nostro linguaggio.



Oliver Sacks conduce un viaggio alla ricerca del Sordo che si "cela" dietro alla sordità. Un impegno questo, che vale la lettura di un testo definito, in primis da chi lo bistratta, un classico-oramai.