LiberCensor

Louis Bolk


Louis Bolk, o meglio Lodewijk (1866-1930), è stato un anatomista olandese, professore all'Università di Amsterdam. Si è occupato principalmente dello sviluppo ontogenetico dei primati e della loro morfologia, ma è famoso soprattutto per la sua teoria della fetalizzazione, che è relativa ai sapiens e si trova compendiata in un testo del 1926: Il problema dell'ominazione.

 

Secondo Bolk, la nostra specie è caratterizzata da un cronico ritardo nello sviluppo ontogenetico, il quale ci consente di mantenere, nell'individuo adulto, importanti tratti che sono ben visibili a livello del feto anche tra i primati non umani (come ad esempio l'assenza di peluria, la posizione della vagina, la curvatura dell'asse corporeo). In questa cornice i sapiens non rappresentano, dunque, uno sviluppo successivo rispetto alle scimmie antropomorfe, ma uno stadio più primitivo. Dal punto di vista evolutivo, peraltro, la scarsa specializzazione morfologica degli esseri umani difficilmente potrebbe venire dopo la maggiore specializzazione che caratterizza i nostri cugini, bensì dovrebbe teoricamente precederla (legge di Dollo). Per lo studioso olandese l'uomo è dunque caratterizzato da questo cronico ritardo nello sviluppo, che mette le radici nel funzionamento del suo sistema endocrino e che fa sì che i sapiens rimangano, letterlamente, degli infanti cronici per tutta la loro vita. L'uomo (e Bolk, da convinto razzista, pensava qui all'uomo bianco) rimane così sempre, in senso pieno, un feto inespresso, un progetto incompiuto. 

 

Questa teoria ha riscosso un certo interesse ben al di fuori dall'ambito di pertinenza del suo propugnatore. Il nostro essere costantemente in sviluppo ha infatti delle conseguenze propriamente politiche, che si palesano nelle modalità della nostra organizzazione sociale, nei modi ache abbiamo di gestire la nostra conflittualità, nella tortuosità dei nostri percorsi psichici. Tra gli autori che si sono avvicinati a Bolk da queste varie prospettive collaterali si possono citare senz'altro Jacques Lacan, Enzo Melandri, Marco Mazzeo

 

Marco Valisano

Recensioni di Louis Bolk


Il problema dell'ominazione

Dalla scimmia all'uomo, attraverso passaggi noti a tutti grazie ai sussidiari delle scuole elementari. Ma sul processo di ominazione si sono fatte anche altre ipotesi, e qui Bolk ce ne consegna una valida: non siamo scimmie evolute, ma scimmie mancate.